My ABEnergie

6 Giochi per bambini sulla natura da fare in casa insieme

7 maggio 2020FUTURO SOSTENIBILE

Giocare con la natura non è qualcosa da fare solo al parco o in giardino: basta armarsi di un po’ di fantasia e qualche fiore o foglia e la natura avrà conquistato la tua casa e i tuoi bambini in un batter d’occhio. Fare dei giochi o piccoli laboratori con elementi naturali sarà un divertimento piacevole, perfetto passare qualche ora con i bambini senza che si tratti di obbligarli a fare i compiti come al solito. Tra dipingere con le foglie o scrivere con le piante per i più piccoli fino al creare uno splendido terrarium per i più grandi, vedrai che le idee che abbiamo condensato in questo post saranno un ottimo spunto per scoprire la natura anche tra le mura di casa.

Giochi per bambini sulla natura da fare in casa

Insegnare ai più piccoli a prendersi cura delle piante con il cotone e tanta pazienza

Cosa ti serve:

  • gusci d’uovo (oppure un contenitore)
  • cotone idrofilo
  • semi di lenticchie (o di qualsiasi altra frutta)

Il procedimento è davvero semplice: all’interno dei gusci dell’uovo (che magari prima avete decorato in modo diverso, magari disegnando facce spiritose) mettete il cotone idrofilo e bagnatelo con qualche goccia di acqua.

Dopo di che ponete delicatamente i semi scelti sull’ovatta a una distanza uno dall’altro di circa 1 cm: scegliete un posto in casa dove tenerli riparati, ma ben esposti alla luce. Ogni mattina bagnate i semi – meglio se potete usare uno spruzzino - e continuate a farlo con costanza, per 5/6 giorni.

Prima vedrete spuntare le prime radici e poi via via passando i giorni vedrete proprio una piantina di lenticchie.

 

Naturalmente dev’essere un’attività guidata, soprattutto per i più piccoli: seguendoli in tutte le fasi, compresa la lunga attesa per vedere la piantina, possiamo insegnare ai bambini non solo il rispetto della natura, ma anche a prendersi cura di qualcosa con dedizione.

I bambini più grandi possono fare un passaggio in più registrando i progressi delle piantine, sia disegnando la pianta a distanza di qualche giorno, sia misurandola in altezza e sviluppo.

Scrivere con le piante e dipingere con le foglie

Scrivere con le piante e dipingere con le foglie: la natura che diventa arte

Cosa ti serve:

  • Ghiande, petali, foglie, sassolini
  • Foglie di forma e misura diverse, in quantità
  • Della tempera o dell’inchiostro (attenzione che non sia permanente)
  • Della colla vinilica
  • Dei fogli o una tela (quest’ultima per i bimbi con maggior manualità)

A seconda di quanto i tuoi bimbi sono grandi, hanno manualità più o meno sviluppata e sanno o meno leggere, puoi fare tante diverse attività creative: l’importante è liberare la loro creatività e mostrare come gli elementi della natura più semplici, come sassi fiori foglie, si trasformano in arte con il nostro aiuto.

  1. Usate petali foglie ecc per creare dei collage: potete creare delle forme usando soltanto questi elementi, ma potete anche usare una tecnica mista, disegnando una scena o una figura completata dagli elementi naturali
  2. Trasformateli in lettere per comporre alcune parole semplici, come mamma. Potete essere voi genitori a comporre il collage per insegnare una nuova parola ai vostri bimbi, oppure potete aiutare chi sta ancora imparando a leggere, trovando un modo tutto nuovo per incuriosirli alla lettura
  3. Intingete per bene le foglie nell’inchiostro o nella tempera e poi adagiatele sui fogli o sulla tela (dipende se il vostro piccolo artista ha una certa manualità e, naturalmente, deve voler conservare la sua opera) premendo delicatamente: ecco che così avrete dipinto un quadro senza nemmeno un pennello

Tutte queste attività devono essere calibrate secondo le capacità dei vostri bimbi, possono essere utilizzate insieme oppure potete sperimentare una tecnica per volta: fatevi guidare dalla curiosità dei bambini e divertitevi con loro senza limitarli.

 

Cerchi altre attività da fare con i tuoi bambini?

Scopri i 4 esperimenti perfetti per loro

Creare il proprio terrarium

Create il vostro Terrarium, un giardino in miniatura in un barattolo

Un Terrarium non è nient’altro che un mini giardino da interno, perfetto da realizzare e mantenere da soli in ambiente domestico, tutto l’anno: ecco che con un procedimento molto semplice i bambini più grandi possono portare un pezzo di natura in casa loro e osservarla crescere e mutare.

Cosa vi serve:

  • un barattolo di vetro
  • sassolini di diverse dimensioni
  • terra
  • piante grasse
  • elementi decorativi (pietre, ciottoli, muschio, ma sono molto carini anche gli animali di plastica e legno che vostro figlio non usa più)

Il procedimento è un po’ più complicato che negli altri casi: si inizia con aggiungere uno strato sottile (circa 3 cm va bene) di sassolini sul fondo del vaso che dovranno fare da drenaggio; dopo di che posizionate la terra al di sopra, creando uno strato almeno doppio a quello della ghiaia.

Inserite a questo punto la vostra pianta: non dovete inserire solo la pianta con le radici, ma proprio tutta la zolla. A questo punto via con la decorazione, che dev’essere super creativa: oltre alle vecchie statuine di animali potete personalizzarli anche in base alla stagione, ad esempio con sabbia e conchiglie per ricordare il mare d’estate.

 

Con grande stupore dei bambini (ma anche meraviglia degli adulti) vedrete che un in Terrarium chiuso avviene naturalmente il ciclo dell’acqua: basterà innaffiarlo pochissimo, quando il substrato di terra è asciutto, cosa che avverrà 3-4 volte l’anno.

Ancora qualche consiglio: tenetelo in un luogo luminoso, ma non esposto direttamente al sole; la temperatura ideale è tra 15°c e 27°c, ma se fosse troppo alta basta aprire il coperchio per ventilare per un’ora o due.

 

Con questi giochi e passatempi vedrete che avrete conquistato la curiosità dei vostri bambini e che passerete insieme interi pomeriggi alla scoperta della natura in modo semplice e divertente, stimolando la loro creatività e insegnando loro come prendersi cura di qualcosa.

 

Leggi tutti i nostri articoli sul rapporto tra bambini e natura

Bambini

Articoli correlati

Sostenibilità e nuovi brand: il mondo della moda riparte dall'eco-fashion n questo momento di crisi stanno nascendo e trasformando tanti nuovi brand di moda sostenibile: scopri con noi perché il mondo del fashion deve ripartire da qui 28 maggio 2020FUTURO SOSTENIBILE La bioplastica ci aiuterà davvero a salvaguardare l'ambiente? Cos’è la bioplastica? Può essere davvero questo il mezzo per eliminare la plastica monouso dal nostro ambiente? Scopri con noi la storia di un’azienda che la produce 16 aprile 2020FUTURO SOSTENIBILE 4 esperimenti per bambini da fare in casa e scoprire insieme la natura I tuoi bambini sono a casa da scuola e si annoiano? Ti suggeriamo noi quattro esperimenti per bambini da fare in casa, divertenti e sicuri 9 aprile 2020FUTURO SOSTENIBILE Lisbona capitale verde europea: spazi verdi, mobilità sostenibile Lisbona nel 2020 è la capitale verde europea: scopri questa bellissima città portoghese e perché è diventata capitale green, tra mobilità sostenibile e verde pubblico 19 marzo 2020FUTURO SOSTENIBILE Smart Working: scelta sostenibile per noi e il pianeta Lo smart working è una grande opportunità per lavoratori e aziende ma anche per l’ambiente: scopri con noi gli effetti positivi sull'inquinamento o lo smog 12 marzo 2020FUTURO SOSTENIBILE Moda sostenibile: è possibile? A che punto siamo in fatto di moda e sostenibilità A che punto siamo con la moda sostenibile? Dalla “Carta per la Sostenibilità della Moda” alle azioni dei singoli brand, scopriamo quali passi sono stati fatti 29 gennaio 2020FUTURO SOSTENIBILE Dove andare a Natale: 5 mete ecosostenibili Stai pensando dove passare questo Natale? Ecco 5 mete in tutta Italia per scoprire che una vacanza ecologica non è affatto una vacanza noiosa 20 dicembre 2019FUTURO SOSTENIBILE Green marketing o greenwashing? Quando le aziende si tingono di verde Le aziende credono veramente nella rivoluzione verde? L’attenzione alle tematiche green ha anche un volto nascosto insidioso, quello del greenwashing 20 novembre 2019FUTURO SOSTENIBILE Stop alla plastica monouso: manca poco al 2021, a che punto siamo? L’Unione Europea dal 2021 metterà al bando la plastica monouso: come si sta procedendo in Italia? Quali sono le alternative valide? 6 novembre 2019FUTURO SOSTENIBILE
LEGGI TUTTI