My ABEnergie

Una buona notizia per l'ambiente: nel 2020 emissioni in calo, anche se a causa del Covid

7 gennaio 2021IL NOSTRO AMBIENTE

Uno dei primi report dell’ISPRA sulle emissioni del 2020 ci conferma un’idea che si stava formando già da qualche tempo: la crisi legata al Covid sta portando a un paradossale effetto positivo sulle emissioni. Già, perché come abbiamo visto a inizio pandemia e verificato ancora a settembre, il fatto che per un lungo periodo l’attività produttiva sia stata limitata soltanto all’essenziale e che lo smart working sia sempre più diffuso, hanno portato il beneficio insperato di una riduzione delle emissioni. Purtroppo si tratta di un effetto collaterale di questa pandemia, benché positivo, ma – forse – possiamo sperare di aver imparato qualcosa e di non tornare a un business as usual quando sarà finita.

Report ISPRA: nel 2020 emissioni in calo, anche se a causa del Covid

Cosa dice l’ISPRA sulle emissioni di CO2 nell’ultimo anno

Partiamo da ciò che sappiamo: ancora non sono disponibili i dati su tutto l’anno, ma già quello che emerge sui primi nove mesi del 2020 ci fa ben sperare, almeno per quest’anno.

Nel comunicato stampa dedicato al terzo trimestre, infatti, l’ISPRA fotografa questa situazione:

  • C’è una consistente riduzione delle emissioni per la produzione di energia elettrica (-11,8%) causata dalla minore domanda di energia e dalla riduzione dei consumi
  • Nei vari settori la minor domanda riguarda soprattutto i settori di: industria (-9,1%), trasporti (-14,6%) a causa della riduzione del traffico privato in ambito urbano, e riscaldamento (-7,0%) per la chiusura parziale o totale degli edifici pubblici e delle attività commerciali

Sulla base di questi dati e grazie al confronto con il 2019, l’ISPRA dichiara di attendersi una riduzione delle emissioni del 9,2% sull’intero territorio nazionale rispetto al 2019, a fronte di una riduzione prevista del PIL pari all’8.2%.

Si tratta di un dato enorme, soprattutto se pensiamo che la diminuzione delle emissioni nel 2019 sul 2018 è stata solo del 2,8% e che questa discesa è ancora più marcata di quella che l’Istituto aveva prospettato ad agosto, quando il calo nel 2020 sembrava dovesse limitarsi al 7,5%.

 

 

«Tale riduzione comunque non contribuisce alla soluzione del problema dei cambiamenti climatici, che ha invece necessità di modifiche strutturali, tecnologiche e comportamentali che riducano al minimo le emissioni di gas serra nel medio e lungo periodo».

 

 

Insomma, le parole dell’ISPRA non sono di successo né di elogio per le azioni intraprese fino adesso: è chiaro che il calo delle emissioni è dovuto alla crisi determinata dal Covid, non da un piano ambientale convincente di istituzioni nazionali ed europee che, anzi, hanno visto uno stallo.

 

Riduzione delle emissioni e Coronavirus

Due facce di una medaglia pesante

 

Riduzione emissioni e Covid: lo stimolo definitivo per l’economia circolare?

Riduzione emissioni e Covid: lo stimolo definitivo per l’economia circolare?

Il comunicato pone l’accento anche sulla questione economica, tema immediatamente adiacente a quello di virus ed emissioni: nel 2019, infatti, i dati ufficiali dell’Ispra mostravano una diminuzione delle emissioni di gas serra rispetto al 2018 soltanto dello 2,8%, mentre nello stesso periodo si è registrato una crescita del PIL pari allo 0,3%.

Ecco che questi numeri, sommati soprattutto alla crisi di quest’anno, ci confermano il disaccoppiamento tra l’andamento delle emissioni e la tendenza dell’indice economico. Potrebbe essere – cercando un lato positivo a questa pandemia – il primo segnale della conversione verso un’economia circolare e sostenibile?

 

I cambiamenti climatici, infatti, non solo determinano grossi problemi ambientali, ma fanno sì che certe attività non siano più redditizie, a partire – per esempio – dall’uso dei combustibili fossili per produrre energia.

Non è un caso, insomma, che sia arrivato finalmente il momento giusto per attuare il Green Deal e che nel Recovery Fund grande spazio sia dato all’economia verde.

 

Nell’interessante report della McKinsey & Company del 3 dicembre si parla, anzi, di come la transizione verso l’obiettivo delle emissioni zero possa essere a costo netto zero: per ottenere questo risultato, è necessaria però l’azione coordinata e contemporanea in cinque settori cruciali: elettrico, trasporti, costruzioni, industria e agricoltura. Certo, non si parla di non spendere, ma del fatto che l’aumento dei costi delle attività in alcuni settori, causato dalla riduzione delle emissioni, sarebbe controbilanciato dai risparmi ottenuti in altri comparti: questo significa che ci sarà un cambiamento nel peso e nei costi di alcuni settori produttivi rispetto gli altri, muovendosi verso l’economia circolare che sperabilmente diventerà il pilastro del futuro economico prossimo.

 

Per quanto il Covid sia un terremoto che ancora sconquassa noi tutti e il nostro sistema produttivo, possiamo almeno vedere un lato positivo di quanto accade: la rivoluzione verde gode oggi di una spinta in avanti sostanziale ed è vista ormai come l’unica via di fuga rispetto i cambiamenti climatici e le loro conseguenze.

 

Immaginiamo insieme le città del futuro

Emissioni

Articoli correlati

Cos'è lo scioglimento dei ghiacciai e cosa comporta Lo scioglimento dei ghiacciai è un fenomeno che sembra ormai inarrestabile: cosa succederà? Siamo ancora in tempo per agire contro il riscaldamento globale? 10 giugno 2021IL NOSTRO AMBIENTE L'importanza delle api: perché sono fondamentali per il nostro ecosistema Le api sono importanti per il nostro ecosistema: in poche parole, garantiscono la biodiversità e l’esistenza di intere coltivazioni, per non parlare del miele! 27 maggio 2021IL NOSTRO AMBIENTE La raccolta differenziata in Italia e lo sviluppo sostenibile: siamo un’economia davvero circolare? A che punto siamo in Italia con la raccolta differenziata? Scopriamo insieme quanti rifiuti produciamo e quanto siamo diventati bravi a riutilizzarli 6 maggio 2021IL NOSTRO AMBIENTE Giornata della Terra: qualche consiglio per festeggiarla con noi Come sta il nostro pianeta? Da questa riflessione è nata la Giornata della Terra, il momento giusto per impegnarsi in qualche piccolo cambiamento a favore dell’ambiente 22 aprile 2021IL NOSTRO AMBIENTE Foreste gestite in maniera sostenibile: scopri la certificazione PEFC Foreste gestite in maniera intelligente e lungimirante, capaci anche di portare benefici economici al territorio: ecco cosa tratta la certificazione PEFC 4 marzo 2021IL NOSTRO AMBIENTE La lunga storia del dissesto idrogeologico in Italia forse è al capitolo finale Il dissesto idrogeologico in Italia sta per diventare un brutto ricordo: grazie ai fondi europei la programmazione delle opere necessarie diventerà presto realtà 4 febbraio 2021IL NOSTRO AMBIENTE I 5 libri sull'ambiente per regali di Natale dell'ultimo momento I libri sono un ottimo regalo di Natale, prova a stupire i tuoi amici con un libro sull’ambiente che li aiuterà a comprendere un tema sempre più attuale 23 dicembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Giornata della montagna 2020: culla fondamentale di biodiversità L’11 dicembre di ogni anno celebriamo la giornata della montagna, per ricordarci ogni volta della sua importanza, sia per l’ecosistema che per l’uomo 10 dicembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Il cambiamento climatico è reale? Attenzione alla disinformazione Il cambiamento climatico è reale? In troppi ancora pensano che non esista, negando i cambiamenti che ormai vediamo. Scopriamo insieme cosa sta succedendo 26 novembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Il giornalismo ambientale è sempre più importante: nasce un nuovo Festival a Roma Ambiente e sostenibilità sono due temi sempre più importanti e così lo è anche informarsi correttamente: ecco perché nasce il Festival del giornalismo ambientale 12 novembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Come funziona la compensazione CO2? A cosa serve? È sostenibile? Sai cosa sono compensazione della CO2 e carbon credit? Oggi alcune aziende sono sempre più coscienti dell’impatto che hanno sull'ambiente e provano a farsene carico 8 ottobre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Come prosegue la riduzione di emissioni di CO2 dopo il Coronavirus Nel periodo della quarantena c’è stata una forte riduzione delle emissioni di CO2 sia in Italia che all'estero, ma com'è la situazione adesso? Scoprilo con noi 17 settembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE Cosa succede alla foresta amazzonica: record di incendi Cosa sta succedendo alla foresta amazzonica? Come mai continua a bruciare e cosa possiamo fare per intervenire? Scopri con noi cosa succede in Brasile 10 settembre 2020IL NOSTRO AMBIENTE La biodiversità in Italia: un territorio ricchissimo La biodiversità in Italia è un patrimonio prezioso: tra fiumi, il Mar Mediterraneo, Alpi e Appennini, il nostro è un territorio ricco di specie animali e vegetali 27 agosto 2020IL NOSTRO AMBIENTE Rispettare il mare: 10 comportamenti pratici in spiaggia Per continuare a godersi le giornate in spiaggia è importante rispettare il mare: segui i nostri suggerimenti per lasciare il mare pulito come l’hai trovato 6 agosto 2020IL NOSTRO AMBIENTE 5 libri da leggere quest'estate sull'ambiente per tutti i gusti D’estate è bello leggere quei libri che durante l’anno hai dovuto accantonare: recupera il tempo perso con i nostri libri consigliati per l’estate a tema ambiente 23 luglio 2020IL NOSTRO AMBIENTE 3 hotel ecosostenibili in Italia per sfruttare il bonus vacanze Stai programmando un weekend estivo e non sai dove andare? Prova una nuova esperienza e scegli uno degli hotel ecosostenibili in Italia 9 luglio 2020IL NOSTRO AMBIENTE Vacanze ecosostenibili in Italia in bici anche con i bambini Sai già dove andare in vacanza ad agosto o a settembre? Ci pensiamo noi a suggerirti delle mete per vacanze ecosostenibili, meglio se in bicicletta 25 giugno 2020IL NOSTRO AMBIENTE Giornata mondiale degli oceani: perché ce ne dobbiamo occupare? Celebrare la Giornata mondiale degli oceani significa fare il punto della situazione del loro inquinamento e capire come prendercene cura sempre meglio 11 giugno 2020IL NOSTRO AMBIENTE Energie rinnovabili e non rinnovabili: differenze e vantaggi Quali sono le differenze tra energie rinnovabili e non rinnovabili? Scopri con noi quali vantaggi offrono le fonti rinnovabili e perché preferirle 4 giugno 2020IL NOSTRO AMBIENTE Batteri mangia plastica: ci sono novità sul riciclo della plastica Un nuovo studio ci parla di batteri che mangiano le plastiche più inquinanti: in realtà non è il primo caso, a che punto siamo in questi studi? 30 aprile 2020IL NOSTRO AMBIENTE L'Italia alle prese con il Green Deal e il dossier di Legambiente Il Green Deal è stato approvato: e ora? L’Italia e gli altri paesi europei come faranno fruttare i fondi ricevuti? Scopriamo insieme le prime mosse da fare 26 febbraio 2020IL NOSTRO AMBIENTE Riforestazione: notizie positive sul fronte del riscaldamento globale Come possiamo combattere il riscaldamento globale? Agendo sull'altro piatto della bilancia, con progetti di riforestazione che si rincorrono in tutto il mondo 4 febbraio 2020IL NOSTRO AMBIENTE Green Deal europeo: il 2020 inizia con il patto per il clima dell’Unione Europea Con il Green Deal l’Europa diventerà il primo continente a impatto zero entro il 2050 grazie a un fondo da 100 miliardi di euro per favorire una transizione equa 22 gennaio 2020IL NOSTRO AMBIENTE 4 libri da leggere a Natale (o in vacanza sulla neve) sulla sostenibilità A Natale è bello leggere un libro guardando la neve che cade…ma quali libri leggere? Scopri il nostro personale elenco di libri sulla sostenibilità perfetti per Natale 26 dicembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE Educare al rispetto dell’ambiente i bambini in modo semplice e divertente Educare i bambini al rispetto dell’ambiente è nostro compito: basta insegnare poche azioni quotidiane per fare la differenza, scopri con noi come fare 27 novembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE L’Agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile Cos’è l’agenda 2030? Scopri con ABenergie quali sono gli obiettivi proposti dall’ONU, e che cosa sta facendo l’Italia a riguardo 6 novembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE
LEGGI TUTTI