My AB

4 libri da leggere a Natale (o in vacanza sulla neve) sulla sostenibilità

26 dicembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE

Camino, poltrona e relax: una cornice perfetta, cosa può mancare? Solo un bel libro da leggere durante le vacanze di Natale. E direte: come lo si trova un bel libro? Già, ormai la scelta delle librerie è così vasta che è difficile raccapezzarsi e le classifiche di vendita non sono sempre garanzia di qualità.

Abbiamo pensato allora di dire la nostra, proponendovi 4 libri sulla sostenibilità secondo noi perfetti da leggere in queste vacanze, per aggiornarsi su un tema tanto importante ma anche per scatenare nuovi battibecchi davanti la macchinetta del caffè in ufficio, e risultare il più esperto in materia.

libri da leggere a Natale sulla sostenibilità

1. «Il clima che cambia» di Luca Mercalli

Luca Mercalli, presidente della Società meteorologica italiana, è sicuramente un volto e una penna noti quando si parla di emergenza climatica: dopo dieci anni – e numerosi altri testi all’attivo – torna in libreria con «Il clima che cambia» rivisto e aggiornato non solo nella forma, ma nella sostanza. Oltre alla ricognizione storica sul cambiamento climatico (da chi se ne è accorto fino a cosa ci aspetta) Mercalli aggiunge infatti aggiornamenti sullo stato attuale di ricerca e attività politica a riguardo, ottimo per fare il punto della situazione, evidenziando una volta di più il grande ritardo che abbiamo accumulato nell’affrontare questa problema.

 

«Il clima che cambia. Perché il riscaldamento globale è un problema vero, e come fare per fermarlo»

di Luca Mercalli

BUR Rizzoli 2019, pp. 353, €14,00

2. «La nostra casa è in fiamme» di Greta Thunberg (e la sua famiglia)

Anche Greta non ha bisogno di presentazioni: se la sua figura vi affascina, o vi suscita invece perplessità, non c’è niente di meglio che questo libro per provare a farsi un’idea più approfondita della sua storia e di cosa la spinga a perseverare nelle sue azioni di dimostrazioni pro-clima. Il testo, infatti, racconta la vita della famiglia negli ultimi anni, dell’impatto che le azioni di Greta e della madre Malena hanno avuto sul loro piccolo nucleo (anche la sorella di Greta, Beata, è affetta della sindrome di Asperger) e sul mondo intero.

 

«La nostra casa è in fiamme. La nostra battaglia contro il cambiamento climatico»

di Greta Thunberg, Svante Thunberg, Beata Ernman e Malena Ernman

Mondadori 2019, pp. 234, €16,00

3. «Un green new deal globale» di Jeremy Rifkin

Chi, invece, osserva il cambiamento climatico da una prospettiva laterale, mettendo l’accento sull’aspetto economico, è Jeremy Rifkin: importante economista americano, è anche un attivista che si impegna contro il cambiamento climatico fin dagli anni ’80, polarizzando il dibattito attorno le sue pubblicazioni. Anche questo nuovo libro ha scatenato polemiche: si basa infatti sulla convinzione che, entro il 2030, l’industria dei combustibili fossili crollerà su se stessa, anche grazie alla concorrenza sempre più efficace delle fonti rinnovabili. Una tesi affascinante, leggere per credere – o dubitare.

 

«Un green new deal globale. Il crollo della civiltà dei combustibili fossili entro il 2028 e l'audace piano economico per salvare la Terra»

di Jeremy Rifkin

Mondadori 2019, pp. 300, €22,00

4. «Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi» di Jonathan Safran Foer

Se avete già letto e apprezzato «Se niente importa» allora siamo sulla strada giusta: il famoso romanziere americano si pone molte domande sul tema della sostenibilità, come quelle che balenano nella mente di tutti noi: perché ciò che dice la scienza non viene ascoltato? Perché «ci voltiamo dall’altra parte», ignorando la gravità della situazione? Ed è vero che ognuno di noi può fare qualcosa? Safran Foer non è un climatologo con le risposte corrette, ma è abile nel sollevare le giuste domande.

 

«Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi»

di Jonathan Safran Foer

Guanda 2019, pp. 310, €18,00

condividere-libri-natale

Per un Natale davvero sostenibile, ricordati di condividere il tuo libro

Se, quest’anno, non sei stato tu a regalare un libro, ma lo hai ricevuto, pensa di renderlo ancora più sostenibile prestandolo a qualcuno a cui pensi possa interessare: puoi anche creare un mini book-club tra i tuoi parenti o i tuoi amici, semplicemente scambiandovi gli ultimi libri letti o facendone circolare uno tra voi; il bello qui sarà potervi scambiare anche idee e opinioni su questi testi: un dibattito tra voi sarà molto interessante, specialmente quando si tratta di argomenti così spinosi come la sostenibilità ambientale.

Se non sai proprio a chi prestarlo, pensaci bene, perché in realtà una persona c’è: chi, quel libro, te l’ha regalato. Certo, l’ha scelto per te, ma avrà passato del tempo a selezionarlo e, magari, sarà nata qualche curiosità: non c’è modo migliore di fargli sapere quanto lo hai apprezzato che condividere il regalo con lui o lei.

 

Vorresti regalare dei libri a tema sostenibilità per bambini?

Scopri i racconti ABenergie

Libri

Articoli correlati

Green Deal europeo: il 2020 inizia con il patto per il clima dell’Unione Europea Con il Green Deal l’Europa diventerà il primo continente a impatto zero entro il 2050 grazie a un fondo da 100 miliardi di euro per favorire una transizione equa 22 gennaio 2020IL NOSTRO AMBIENTE Educare al rispetto dell’ambiente i bambini in modo semplice e divertente Educare i bambini al rispetto dell’ambiente è nostro compito: basta insegnare poche azioni quotidiane per fare la differenza, scopri con noi come fare 27 novembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE L’Agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile Cos’è l’agenda 2030? Scopri con ABenergie quali sono gli obiettivi proposti dall’ONU, e che cosa sta facendo l’Italia a riguardo 6 novembre 2019IL NOSTRO AMBIENTE
LEGGI TUTTI