My ABEnergie

La raccolta differenziata e i suoi vantaggi: perché fa bene a noi e al pianeta

29 ottobre 2020NUOVE ENERGIE

Ormai lo abbiamo imparato: le bottiglie di plastica vanno schiacciate sul lato lungo, il cartone della pizza se è troppo sporco non può andare nella carta e la ceramica decisamente non va nel vetro. Ma perché seguiamo tutte queste regole di divisione della raccolta differenziata e ci accapigliamo in famiglia su come gettare i rifiuti? Come è facile intuire, ci sono vantaggi sia per l’ambiente che per noi, ma cerchiamo di approfondire insieme la questione per capirne bene i motivi.

 La raccolta differenziata e i suoi vantaggi: riciclo e risparmio

La raccolta differenziata è il punto di partenza del riciclo

Fare una divisione attenta della raccolta differenziata significa compiere il primo passo per il riciclo e il riutilizzo di una materia prima: ad esempio, l’alluminio si può riciclare del tutto, ma certamente deve essere separato da altri componenti, che non c’entrerebbero nulla con il suo amalgama. Non è né semplice né efficace, infatti, separare i materiali una volta che sono stati messi tutti insieme: carta che diventa poltiglia a causa dell’umidità, l’umido che ha iniziato a decomporsi, i vetri frantumati in piccolissime parti, plastica unta e con residui attaccati. Ognuno di noi, separando correttamente i materiali, contribuisce in maniera davvero significativa al loro riciclo, perché una parte importante e difficile del processo è già stata fatta.

 

Quasi tutti i materiali, infatti, possono avere nuova vita: il cartone, la plastica, il vetro possono essere tutti riutilizzati per produrre nuovi oggetti o diventare materiale utile per altre produzioni:

  • l’umido diventa utilissimo fertilizzante o materia prima per biogas
  • Il vetro viene fuso e riutilizzato per creare nuovi oggetti che dal punto di vista qualitativo sono identici ai primi oggetti creati con quel materiale
  • La carta, invece, viene macerata in una pasta per produrre nuovi fogli, anche se non può essere riciclata all'infinito come vetro e alluminio
  • Il riciclo della plastica è più complicato, perché una volta recuperata deve essere divisa per tipologie, dato che le loro caratteristiche sono diverse. Ad esempio, il PET viene utilizzato per produrre fibre che diventeranno indumenti in pile o interni per auto; il PVC, invece, verrà utilizzato per piastrelle, tubi, ecc.
  • L’alluminio, come dicevamo, è riciclabile all'infinito, quindi separarlo per bene è fondamentale per non utilizzare più materia prima

 

E se fossimo in grado di ridurre i rifiuti del tutto?

Scopri il movimento Zero Waste

 

Il più grande vantaggio della raccolta differenziata è prendersi cura dell’ambiente

Il più grande vantaggio della raccolta differenziata è prendersi cura dell’ambiente

Abbiamo parlato di risparmio di materia prima e di riciclo, ma ovviamente il vantaggio maggiore del fare la raccolta differenziata è salvaguardare l’ambiente:

  • C’è meno inquinamento, dato che i rifiuti non sono stoccati nelle discariche: più si ricicla, meno danneggiamo l’ambiente
  • Riutilizzando le materie prime, come dicevamo, risparmiamo le risorse naturali e, al contempo, generiamo nuovo valore da ciò che abbiamo già utilizzato
  • Dato che le aziende devono produrre meno materia prima, avremo minor utilizzo di energia e quindi meno emissioni inquinanti
  • Possiamo eliminare o, quantomeno, ridurre le discariche, che rischiano di inquinare le falde acquifere e il terreno su cui poggiano, e che comunque causano degrado ambientale del territorio che interessano
  • Evitiamo che le plastiche finiscano in mare e che poi finiscano nell’organismo dei pesci e quindi nel nostro

 

Scopri tutto sui batteri mangia plastica

la nuova frontiera del riciclo

La raccolta differenziata fa bene anche all’economia e anche ai posti di lavoro

La raccolta differenziata fa bene anche all’economia e anche ai posti di lavoro

Il primo vantaggio economico è facile da immaginare: riciclando, risparmiamo materie prime e utilizziamo in modo efficiente le risorse che servono per produrle. Creare le materie prime seconde a partire dalla raccolta dei rifiuti è spesso conveniente, anche se come dicevamo dipende dal grado di “purezza” della differenziata.

I punti a favore della differenziata, comunque, non si esauriscono qui: per controllare, lavare e poi lavorare i diversi tipi di rifiuti servono altrettanti impianti, che a loro volta necessitino di operatori. Per le industrie che poi rilevano quel materiale, c’è gran risparmio rispetto che acquistare materia prima vergine. Insomma, l’indotto economico è notevole e si riflette anche in benefici per il territorio, comprese le assunzioni di personale.

 

Fare la raccolta differenziata ha davvero tantissimi pro e come contro soltanto lo sforzo di suddividere i rifiuti e l’ingombro di qualche bidone. Secondo noi la spesa vale decisamente la resa, e voi che ne dite? Avete fatto della raccolta differenziata una sana abitudine oppure ancora nel vostro comune non è così incentivata? Ricordate che basta una piccola attenzione quotidiana per raggiungere un gran risultato.

 

Se al riciclo aggiungiamo il riuso

Parliamo di economia circolare

Riuso

Articoli correlati

La nuova bellezza passa dal packaging sostenibile e dallo shampoo solido Uno stile di vita sostenibile passa anche dal packaging dei prodotti che usiamo quotidianamente: ecco perché lo shampoo solido è il simbolo della rivoluzione del mondo beauty 15 aprile 2021NUOVE ENERGIE Nuove etichette energetiche e diritto alla riparazione per gli elettrodomestici Stop all’obsolescenza programmata con le nuove etichette energetiche: l’UE mette sotto la sua lente gli elettrodomestici per dire basta all’usa e getta 1 aprile 2021NUOVE ENERGIE Energia solare nel deserto: una scommessa tutta da vincere E se riuscissimo a utilizzare l’energia solare del deserto, cosa succederebbe? In tanti ci hanno pensato e sono fioriti diversi progetti: scopriamoli insieme 25 marzo 2021NUOVE ENERGIE La tecnologia a servizio della salute: la telemedicina è il futuro della sanità? Monitorare i pazienti direttamente a casa loro: la telemedicina è il mezzo per una rivoluzione dell’assistenza medica a distanza. Interessante, vero? 28 gennaio 2021NUOVE ENERGIE La transizione energetica in Italia: dall'agenda 2030 al progetto di Terna Passare a un’energia pulita, attuare la decarbonizzazione deve essere un obiettivo primario: oggi scopriamo l’esempio di Terna che ha avviato la transizione energetica 14 gennaio 2021NUOVE ENERGIE Energia solare: vantaggi e svantaggi di questa energia rinnovabile Come si sfrutta l’energia solare, una delle principali tipologie di energia rinnovabile? E come funzionano i pannelli fotovoltaici? Scoprilo con noi 17 dicembre 2020NUOVE ENERGIE Come risparmiare sul riscaldamento e sull'energia d'inverno Ridurre le bollette e conservare un bel tepore in casa nei freddi mesi invernali, chi non lo vorrebbe? Scopri con noi come risparmiare sul riscaldamento in inverno 3 dicembre 2020NUOVE ENERGIE Energia idroelettrica: la potenza dell'acqua al nostro servizio Scopri con noi cos’è l’energia idroelettrica e come l’uomo la sfrutta da decenni per produrre energia pulita: tutta la potenza dell’acqua per noi 20 agosto 2020NUOVE ENERGIE Come migliorare l'efficienza energetica di casa e sfruttare il decreto rilancio Migliorare l’efficienza energetica di casa conviene a te e all'ambiente: ecco cosa puoi fare per migliorare le prestazioni energetiche e sfruttare il decreto rilancio 16 luglio 2020NUOVE ENERGIE Come risparmiare con il condizionatore per bollette leggere anche d'estate Come risparmiare con il condizionatore quando fuori casa fa caldissimo? Leggi il nostro post e scopri i consigli per usare il condizionatore al meglio e risparmiare 18 giugno 2020NUOVE ENERGIE Come funziona l'ecobonus al 110% previsto dal Decreto Rilancio Vuoi sapere se puoi beneficiare del nuovo ecobonus e sismabonus ma ti è poco chiaro? Scopri con noi come funziona l'ecobonus al 110% previsto dal Decreto Rilancio 21 maggio 2020NUOVE ENERGIE Cos'è l'architettura ecosostenibile e come applicarla nelle nostre case Forse non ci hai mai pensato, ma anche la tua casa può essere ecologica. Come? Con l’architettura ecosostenibile: scopri con noi qualche esempio da cui trarre ispirazione 14 maggio 2020NUOVE ENERGIE Come risparmiare energia elettrica: i consigli (e un aiuto) di ABenergie Leggi il nostro decalogo di azioni pratiche e semplici per risparmiare energia elettrica in casa, consumando meno e risparmiando denaro 23 aprile 2020NUOVE ENERGIE Tariffa monoraria o bioraria, oppure trioraria: quale conviene? Tariffa monoraria o bioraria, oppure ancora trioraria: scegliere sembra complicato, ma non lo è. Leggi il nostro post per capire quale tariffa ti conviene di più 5 marzo 2020NUOVE ENERGIE Auto elettriche pro e contro: sono davvero ecologiche? Prima di acquistare un’auto elettrica ci sono molti aspetti da considerare. Scopri con noi tutti i pro e contro dell’auto elettrica 12 febbraio 2020NUOVE ENERGIE Ecobonus 2020 e detrazioni fiscali: iniziamo l'anno all'insegna della riqualificazione Nella nuova legge di bilancio, ecobonus e detrazioni fiscali per le aziende sono rinnovate anche per il 2020. Come funzionano? Ecco tutte le informazioni pratiche 15 gennaio 2020NUOVE ENERGIE Energia eolica: vantaggi e svantaggi di questa fonte rinnovabile Si sente sempre parlare di quanto l’eolico possa funzionare in Italia, ma è vero? Quali vantaggi e svantaggi comporta questa forma di energia pulita? 4 dicembre 2019NUOVE ENERGIE
LEGGI TUTTI