My ABEnergie

Come risparmiare con il condizionatore per bollette leggere anche d'estate

18 giugno 2020NUOVE ENERGIE

Uno degli elettrodomestici più amati, che fa subito rima con benessere, è il condizionatore: chi di noi non è felice di averlo in casa per assicurarsi un po’ di frescura anche nelle giornate caldissime di luglio e agosto? Beh, forse il sorriso si incrina un po’ quando arriva la bolletta: anche chi è molto attento troverà sicuramente un rincaro. Abbiamo pensato allora di elencare i consigli per aiutarti a risparmiare con il condizionatore, senza dover rinunciare al bel fresco ed evitando salassi a fine mese.

Come risparmiare con il condizionatore

Come risparmiare energia con il condizionatore: la spesa delle famiglie

Naturalmente sappiamo tutti che d’estate i consumi crescono, ma è importante anche capire come e di quanto, prima di iniziare a pianificare come risparmiare con il condizionatore e decidere quali cambiamenti fare.

La Repubblica in un articolo dell’estate scorsa (quando è appunto momento di bilanci) riporta che «nei consumi di una famiglia di 4 persone, il costo energetico per rinfrescare l'abitazione può far lievitare il peso della bolletta annua anche del 28%. […] Se aggiungiamo un condizionatore di classe A+, la stima sui consumi sale a circa 3.795 kWh l'anno e la bolletta arriva a 817 euro, vale a dire 177 euro in più». Insomma, un aumento non indifferente.

Anche in un articolo di Segugio.it, un portale di confronto delle tariffe dell’energia, si riporta un possibile aumento significativo: « Un condizionatore di classe energetica alta con capacità di raffreddamento di 9000 Btu ha un consumo energetico stimato di 1000 W, il che significa che se lo tieni acceso 6 ore al giorno (considerato un costo al kWh di 0,2 € in bolletta) ti costa 1,20 € al giorno, che per 90 giorni (i tre mesi d'estate), fa 108 €».

 

Le stime oscillano sia per i campioni magari difficili da comparare, ma soprattutto perché la qualità e il buon uso del condizionatore fanno la differenza: un condizionatore in classe A++ è molto meno energivoro di uno in classe B e C, ma bisogna anche sceglierne uno con la giusta potenza per raffreddare tutta la stanza, altrimenti un condizionatore non abbastanza potente dovrà consumare molto per rinfrescare, magari con scarsi risultati.

 

La tua bolletta è sempre troppo alta?

Leggi i nostri consigli su come risparmiare tutto l’anno

 

Consigli per risparmiare con il condizionatore

Come risparmiare con il condizionatore: 6 consigli utili

La regola generale di buon uso – e di risparmio, ovviamente – è quella di non strafare: tenere la temperatura troppo bassa in casa e troppo a lungo è dannoso sia per il portafogli che per la salute. Segui i nostri consigli su come impostare il condizionatore per risparmiare e vedrai che ridurrai il più possibile i tuoi consumi.

  • La differenza di temperatura con l’esterno deve restare sotto i 6-7 gradi: se fuori casa ci sono 35°C, quindi, dovrai impostare il condizionatore al massimo a 27 °C. Sembra ancora troppo caldo, a una prima lettura, ma devi pensare allo sbalzo termico con l’esterno di chi esce ed entra da casa e a quanta aria fredda il condizionatore pomperà nelle stanze
  • Prova a impostare il condizionatore sulla funzione «deumidificatore», che agendo per eliminare l’umidità allevia la sensazione di calore, oltretutto consumando meno
  • Non far andare il condizionatore tutto il giorno solo per avere la casa fresca la sera: programma l’accensione un’ora prima del tuo rientro e sarà più che sufficiente per avere la giusta temperatura in casa. Se poi hai collegato il tuo condizionatore a un sistema domotico, sarà ancora più semplice da gestire con la app
  • Anche di notte vale lo stesso discorso: programma lo spegnimento circa un’ora dopo all’orario in cui solitamente vai a dormire, in modo da addormentarti con il fresco e non dormire poi con l’aria condizionata, comportamento dannoso per la salute
  • Come dicevamo prima, poi, scegli elettrodomestici di classe A e superiori: la spesa iniziale sarà magari maggiore, ma l’apparecchio che acquisterai consumerà decisamente meno, aspetto da non trascurare sul lungo periodo
  • Ultimo consiglio, ma non ultimo in ordine di risparmio: scegli bene il tuo fornitore di energia elettrica. In Italia il mercato dell’energia è stato liberalizzato dal 2007, quindi puoi scegliere sia il fornitore che la tipologia di tariffa che meglio si adatta ai tuoi consumi

Sono piccoli consigli, ma mettendo in campo queste accortezze tutte insieme e tutte le volte che vuoi utilizzare il condizionatore, siamo sicuri che i benefici in bolletta non tarderanno a farsi notare.

 

Stai pensando di cambiare offerta per l’energia?

Leggi i nostri consigli per scegliere la tariffa più conveniente per te

Risparmio

Articoli correlati

Energia idroelettrica: la potenza dell'acqua al nostro servizio Scopri con noi cos’è l’energia idroelettrica e come l’uomo la sfrutta da decenni per produrre energia pulita: tutta la potenza dell’acqua per noi 20 agosto 2020NUOVE ENERGIE Come migliorare l'efficienza energetica di casa e sfruttare il decreto rilancio Migliorare l’efficienza energetica di casa conviene a te e all'ambiente: ecco cosa puoi fare per migliorare le prestazioni energetiche e sfruttare il decreto rilancio 16 luglio 2020NUOVE ENERGIE Come funziona l'ecobonus al 110% previsto dal Decreto Rilancio Vuoi sapere se puoi beneficiare del nuovo ecobonus e sismabonus ma ti è poco chiaro? Scopri con noi come funziona l'ecobonus al 110% previsto dal Decreto Rilancio 21 maggio 2020NUOVE ENERGIE Cos'è l'architettura ecosostenibile e come applicarla nelle nostre case Forse non ci hai mai pensato, ma anche la tua casa può essere ecologica. Come? Con l’architettura ecosostenibile: scopri con noi qualche esempio da cui trarre ispirazione 14 maggio 2020NUOVE ENERGIE Come risparmiare energia elettrica: i consigli (e un aiuto) di ABenergie Leggi il nostro decalogo di azioni pratiche e semplici per risparmiare energia elettrica in casa, consumando meno e risparmiando denaro 23 aprile 2020NUOVE ENERGIE Tariffa monoraria o bioraria, oppure trioraria: quale conviene? Tariffa monoraria o bioraria, oppure ancora trioraria: scegliere sembra complicato, ma non lo è. Leggi il nostro post per capire quale tariffa ti conviene di più 5 marzo 2020NUOVE ENERGIE Auto elettriche pro e contro: sono davvero ecologiche? Prima di acquistare un’auto elettrica ci sono molti aspetti da considerare. Scopri con noi tutti i pro e contro dell’auto elettrica 12 febbraio 2020NUOVE ENERGIE Ecobonus 2020 e detrazioni fiscali: iniziamo l'anno all'insegna della riqualificazione Nella nuova legge di bilancio, ecobonus e detrazioni fiscali per le aziende sono rinnovate anche per il 2020. Come funzionano? Ecco tutte le informazioni pratiche 15 gennaio 2020NUOVE ENERGIE Energia eolica: vantaggi e svantaggi di questa fonte rinnovabile Si sente sempre parlare di quanto l’eolico possa funzionare in Italia, ma è vero? Quali vantaggi e svantaggi comporta questa forma di energia pulita? 4 dicembre 2019NUOVE ENERGIE
LEGGI TUTTI