My ABEnergie

I nostri progetti sostenibili a favore di riforestazione ed energia verde

22 ottobre 2020MONDO ABENERGIE

Produciamo energia verde e ci impegniamo con questo blog nel diffondere una cultura della nostra sostenibilità, nel nostro piccolo. Ma questo ci basta? Certo che no: siamo ben consapevoli di quanto le nostre attività quotidiane – dell’azienda ma anche del team dei dipendenti – siano impattanti sull'ambiente, perciò abbiamo pensato di darci da fare per compensare le nostre emissioni. Da questa volontà è partita l’esplorazione di diversi progetti di compensazione della CO2, tra cui poi ne abbiamo scelti quattro in base alle caratteristiche del programma e delle ricadute positive che avrebbe generato sul territorio. Il nostro partner è Rete Clima, che conosciamo già dal primo progetto di piantumazione fatto nel Parco Nord di Milano.

Mappa progetti emissioni

Fate un viaggio con noi attorno al mondo per scoprire queste quattro iniziative e lasciatevi ispirare, magari, a proporre le stesse idee nella vostra realtà.

I nostri progetti sostenibili a favore di riforestazione ed energia verde

Rimboschimento delle foreste della Bassa Val Camonica

Il primo progetto che vi vogliamo raccontare riguarda un territorio che per noi è proprio fuori dalla porta di casa: ci siamo impegnati a sostenere la Gestione Forestale Sostenibile (GFS) di alcune foreste certificate Pefc (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes) in Val Camonica, che afferiscono al Consorzio Forestale Bassa Val Camonica (BS).

Questo impegno si concretizza nel finanziare alcune attività che sono necessarie al benessere della foresta e, di conseguenza, per tutti noi. Attraverso:

  • miglioramenti di soprassuoli boschivi
  • tagli delle piante mature
  • realizzazione di piste e strade forestali
  • rimboschimenti

liberiamo il terreno dalle piante che ormai sono pronte per il taglio e rimpinguiamo la foresta con nuove piantumazioni, migliorando l’ecosistema dell’intero ambiente e, come risultato finale, aumentando la capacità di stoccaggio di CO2.

 

I progetti di riforestazione sono ormai numerosi in tutto il mondo

Scoprili con noi

 

Il nuovo impianto eolico in India a Nashik

Il nuovo impianto eolico in India a Nashik

Queste distese così ventose sono il luogo perfetto per un parco eolico: infatti a Nashik, metropoli a circa 200 km a nord di Mumbai, è sorto un importante parco eolico, reso possibile dagli investimenti europei e, in minore misura, anche grazie a noi.

Mantenere una wind farm eolica di questo tipo è molto oneroso, ma i risultati vanno oltre il già ottimo obiettivo di evitare l’uso di carbone ed acqua per la generazione elettrica: si aggiungono infatti l’impiego e la crescita di manodopera tecnica e di lavoro locale e il trasferimento tecnologico verso i paesi in via di sviluppo, offrendo così la possibilità di una crescita economica locale.

L'India è un paese in grande crescita e oggi, che le cose stanno cambiando, evitare che la nuova richiesta di energia significhi maggior sfruttamento di carbone e quindi nuove emissioni è un risultato decisamente positivo.

Una centrale idroelettrica in Brasile sul fiume Uberabinha

Una piccola centrale idroelettrica in Brasile per la comunità del fiume Uberabinha

In Brasile, paese dall'economia emergente, abbiamo deciso di prenderci carico di un progetto che riguarda un’intera comunità, quella che vive presso la città di Uberlândia, sviluppata lungo il fiume Uberabinha.

Creando piccoli invasi – che non impattano sull'ambiente – riusciamo infatti a creare un bacino elettrico adatto alla produzione di energia idroelettrica. Anche qui infatti vogliamo portare energia pulita, sostituendo l’uso degli impianti termoelettrici che sono stati usati finora con un impianto idroelettrico. Lo scopo è, ancora una volta, abbattere le emissioni di CO2, ma sempre nell'ottica di trasferire conoscenze tecnologiche e offrendo la possibilità di uno sviluppo locale.

 

Come funziona una centrale idroelettrica? Te lo spieghiamo noi

Conservare la biodiversità nel Petén in Guatemala

Conservare la biodiversità nel Petén in Guatemala

Caoba, cedro, Pino, Ramon, ceiba e avocado, mango, lime, arancia: ecco le specie di alberi forestali e da frutto che stiamo piantando nel Petén (regione del Guatemala) grazie alla partnership con degli operatori locali.

Questo progetto riguarda infatti la difesa della biodiversità, tutelando una regione che conta un patrimonio biologico eccezionale, con almeno 9 tipologie differenti di habitat terrestre ed altrettante di acqua dolce, con circa 8.681 specie di piante.

Conservare la biodiversità nel PeténAbbiamo scelto di agire nel Petén proprio perché presenta le migliori condizioni per lo sviluppo e la conservazione della biodiversità, essendo habitat di specie di flora e fauna unici al mondo, ma che deve essere protetta. Tra il 1990 e il 2005, infatti, il Paese ha perso il 17,1% della sua copertura forestale, all'incirca 810.000 ettari, a causa della mancanza di controllo degli incendi forestali, della mancanza di mezzi effettivi contro il disboscamento e dello sviluppo di attività di allevamento insostenibili.

Piantumando queste specie native miriamo allora a sostenere un sistema agro-forestale che sia capace di rigenerarsi: se riusciremo nell'intento otterremo anche un territorio più sano e sicuro, saremo capaci di sensibilizzare le comunità locali – cui è affidata la cura degli alberi - sul tema dello sviluppo sostenibile, mostrando che è possibile una crescita economica in armonia con il territorio.

 

Ancora una volta, il nostro impegno è sempre quello di coniugare crescita e benessere delle comunità con la tutela ambientale: siamo convinti che non possa esistere il primo senza il secondo e cerchiamo con le nostre azioni di trasformare il mondo, un piccolo passo per volta.

 

Vuoi saperne di più sul nostro impegno?

Leggi perché abbiamo aperto questo blog sulla sostenibilità

Aziende verdi

Articoli correlati

Piantiamo insieme un albero con la nuova offerta 6MESI GREEN Leggi come abbiamo ideato la nuova offerta 6MESI GREEN e tutti i progetti ambientali ad essa collegata: ti aspettiamo per piantare insieme un albero 5 novembre 2020MONDO ABENERGIE Smart home: l'evoluzione secondo l'Osservatorio IoT del PoliMi All’incontro sulla smart home dell’osservatorio IoT del PoliMi c’era anche il team di DiCE: scopri in che direzione si sta evolvendo questo settore 2 aprile 2020MONDO ABENERGIE ABenergie lancia una raccolta fondi per la Croce Rossa di Bergamo Anche noi di ABenergie vogliamo fare la nostra parte per aiutare chi ci aiuta in questa emergenza: partecipa alla raccolta fondi per la Croce Rossa di Bergamo e provincia 26 marzo 2020MONDO ABENERGIE Diffondere la cultura della sostenibilità: noi ci mettiamo il blog Per cambiare il modo di consumare – energia, ma anche in generale – dobbiamo diffondere la cultura della sostenibilità ambientale. Ecco perché ABenergie ha deciso di metterci la faccia 19 febbraio 2020MONDO ABENERGIE DiCE vola al CES di Las Vegas alla conquista del mondo IoT con il design italiano DiCE è sbarcato a Las Vegas: abbiamo portato un po’ di design made in italy anche alla più importante fiera di elettronica, scopri di che si tratta 8 gennaio 2020MONDO ABENERGIE I dispositivi IoT che rendono la tua vita smart, come il nostro DiCE I dispositivi IoT sono la nuova frontiera dell’applicazione di internet alla vita quotidiana: scopri quali sono i più utili secondo noi, ma anche il nostro nuovo DiCE 2 gennaio 2020MONDO ABENERGIE Libri per bambini sul rispetto dell'ambiente: scopri i racconti di ABenergie Luce, Acqua, Aria, Terra e Fuoco: sono i cinque libri per bambini che abbiamo creato per aiutarli a imparare cos'è il rispetto dell'ambiente: scopri i racconti di ABenergie e appassionati con noi 13 novembre 2019MONDO ABENERGIE I Maestri del Paesaggio 2019 con l’energia dei Kataklò I Maestri del Paesaggio è un festival che parla di sostenibilità: da sempre lo sosteniamo organizzando spettacoli ed eventi che coinvolgano tutto il pubblico: scopri con noi la magia dell’energia 6 novembre 2019MONDO ABENERGIE
LEGGI TUTTI