Messaggio di errore Notice: Undefined index: article in custom_search_form_alter() (linea 292 di /home/abenergie/public_html/sites/all/modules/custom_search/custom_search.module).
Lunedì, 3 Febbraio, 2014

Dopo qualche giorno di interruzione ripristiniamo i contatti con i nostri due cacciatori di stelle.

La roadmap settimanale si preannuncia più impegnativa della precedente: osservatorio di La Silla (quota 2400 m), poi, 900 km a nord, il potentissimo osservatorio a laser del Paranal (quota 2600 m), infine, 300 km a nord-est, la meta più alta, l’osservatorio del Chajnantor (quota 5000 m).

Ma in attesa di entrare nel vivo di questa settimana scopriamo cos’è successo nei giorni precedenti. Lasciamo la parola a Francesco Pedrini:

«Dopo alcuni giorni dalla partenza riesco a scrivervi con un po' più di calma. Sono stati giorni intensi: il viaggio in aereo, la città di Santiago, le ultime peripezie per avere i permessi per gli osservatori, il ritiro della “camioneta” (la jeep) e il tragitto sulla Panamericana fino a La Serena dove mi trovo tuttora. La Serena è una cittadina sull'oceano ma al tempo stesso la base di partenza per molti osservatori del Cile. In questi giorni abbiamo visitato Cerro Tololo e Cerro Pachón con l'osservatorio Gemini Sud.

«Potete mettere da parte l'idea classica del telescopio e cioè del cannocchiale più o meno grande. Qui tutto è enorme, con strutture meccanizzate, centri di elaborazione dati e immagini catturate da sensori digitali in grado di leggere una parola su un libro a 10.000 km di distanza. Così sensibili che di notte è vietato fumare in quanto la luce provocata dalla brace della sigaretta scombinerebbe i dati di una intera sessione di rilevamenti.

«Come mi ero immaginato questi osservatori sono collocati in luoghi aridi, poco accessibili, ma sublimi. Sono cattedrali nel deserto, atte a rilevare (o meglio rivelare) le luci più lontane che cercano di arrivare a noi; e più lontano riusciamo a vedere più ci inoltriamo nel passato remoto… e forse arriveremo a vedere l'inizio dei tempi. Forse.

«Per ora è tutto. E come dice un amico: A riveder le stelle!».

Francesco, La Serena, Cile

dal “campo base” ABenergie (Bergamo)

Top